Ultimo album

5° Cross di Trani - Trani (BT)

CorriAvis 2017

Mare & Sale 2017

Soc. gemellate

ATLETICA MOLISE AMATORI
Campobasso - sito web

BRAMEA VULTUR RUNNER
Rionero in Vulture (PZ) - sito web

A.S.D. RUNNERS PESCARA
Pescara - sito web

I nostri Partners

Sport e funzione cardiaca 5^ Parte

Oltre alla termoregolazione, accennata precedentemente, problema importante risulta la disponibilità energetica che è basata essenzialmente sul consumo di carboidrati o zuccheri sia prima che durante l'esercizio.

Riguardo i carboidrati bisogna tenere presente la loro complessità, il loro assorbimento e il loro uso, nonché l'impatto potenziale che essi hanno sul sistema gastrointestinale, che può creare non pochi problemi. Certamente la soluzione non è così semplice come bere un pò d'acqua e mangiare banane o frutta, perché l'acqua non viene assorbita molto e  rimane nello stomaco per un certo tempo da determinare sensazione di peso e disturbo.

Le banane o la frutta contengono fruttosio, che possono arrecare disturbi digestivi, come la diarrea e aggravare la  disidratazione. Pertanto bisogna scegliere liquidi e alimenti idonei nonché una strategia di somministrazione adeguata alle esigenze. Gli atleti quindi devono allenarsi a mangiare e bere durante l'esercizio, anche sbagliando  attraverso sperimentazioni individuali e personali.

L'indicazione più importante è cominciare il più precoce possibile con l'alimentazione e il bere poco e spesso; infatti se si è perso l' 1-2 % del peso in liquidi è già troppo tardi correre ai ripari con la reidratazione. Con una perdita dell' 1-2 % del peso in termini di disidratazione si verifica un calo importante della gittata cardiaca,con implicazioni nelle prestazioni e nella termoregolazione, il che rappresenta un punto critico da tenere attentamente presente.

Dr. Vincenzo Tiritiello

Share
2018  MDS Runners   © - C. F. 90026990714 - P. IVA 03632780718 | Powered by MIDO